<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=785796448835068&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
VIA-VAI-PORTALE-COMUNICAZIONE2
L'occhio in gioco Mostra Padova Monte di Pietà
l'occhio in gioco loghi

L'OCCHIO IN GIOCO
Percezione, impressioni e illusioni nell'arte

Padova, Palazzo del Monte di Pietà
24.9.2022 - 26.2.2023


INGANNARE LA VISTA E' UN' ARTE
(ma anche una scienza)

Sono a Padova o a New York? Lo straniamento, le allucinazioni, le vertigini provocati da molte delle opere esposte, potrebbero indurre lo spettatore a porsi una domanda simile visitando una mostra come L’occhio in gioco: volutamente concepita secondo una prospettiva internazionale, infatti, l’esposizione esplora le ricerche artistiche e i tantissimi modi in cui, dal Medioevo a oggi, il senso della vista è stato raggirato, ingannato, illuso.

Curata da Luca Massimo Barbero per la parte storica e da Guido Bartorelli, Giovanni Galfano, Andrea Bobbio e Massimo Grassi dell’Università di Padova per la parte dedicata al Gruppo N e alla scuola di psicologia della percezione

la mostra spazia tra pittura, filosofia, scienza, scultura, fotografia, cinema, tecnologia: la scelta di seguire un andamento tematico, piuttosto che cronologico, consente di evidenziare, in ogni sala, i punti di contatto e le similitudini tra epoche diverse, le influenze reciproche tra mondi lontani, le affinità che hanno unito tra loro filosofi, scienziati, artisti.

420 Opere, 125 artisti da BALLA A BOCCIONI, DA KLEE A SEVERINI, DA DUCHAMP A CALDER, DAL GRUPPO N A VASARELY questa ricchissima esposizione vivrà a Padova, in Palazzo del Monte di Pietà, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che ha voluto proporla – in collaborazione con l’Ateneo Patavino – nell’ambito delle celebrazioni per gli 800 anni di storia ed attività di una delle Università più antiche al mondo, nel solco dell’indagine del rapporto tra arte e scienza già inaugurato nel 2017 con la mostra “Rivoluzione Galileo, l’arte incontra la scienza”.

VAI AL SITO
ACQUISTA BIGLIETTO

Senza-titolo-2

Disco base per zootropio,Wheel of life, edito da H.G. Clarke & Co., Londra 1870 Torino, Museo Nazionale del Cinema. photo giorgio Tovo

M_Apollonio

Marina Apollonio, Dinamica circolare 6Z+H, 1968 diametro 100 cm. Padova Collezione dell'artista

moses-harris

Moses Harris Natural Systems of Colours Printed at Laidler’s Office, Princes-street, Licester-Fields., [between 1769 and 1776?] Londra, Royal Academy of Arts - RA Book Collection


LA MOSTRA INVADE LA CITTA'

con cinque installazioni: una grande spirale di 5 metri di Marina Apollonio troverà collocazione nel cortile antico del Bo; la configurazione circolare, affidata al contrasto di bianco e nero, induce a percepire uno spazio che simultaneamente si espande e contrae, suscitando nel pubblico un lieve senso di vertigine.

All’interno del Museo di Storia della Medicina di Padova (MUSME), sarà invece allestita un’opera di Alberto Biasi dal titolo Tu sei, grazie alla quale lo spettatore si troverà al cospetto della moltiplicazione variopinta della propria ombra, divenendo lui stesso protagonista dell’opera.

Infine, nella scenografica cornice dell’Orto Botanico di Padova saranno protagoniste le illusioni ottiche create da Edoardo Landi attraverso tre opere: Quadrato Cinevisuale e due Ipercubi virtuali.

Con il biglietto della mostra sarà possibile accedere al MUSME e all’Orto Botanico con tariffa ridotta e viceversa i biglietti di ingresso alle suddette sedi consentiranno l’ingresso in mostra con biglietto ridotto; l’accesso al cortile antico del Bo è invece gratuito.

 

LO SPETTACOLO NOTTURNO

Durante la prima settimana di apertura, fino a sabato 1° ottobre, l’orario della mostra sarà eccezionalmente prolungato fino a mezzanotte; in concomitanza di tale apertura ogni sera a partire dall’inaugurazione saranno proiettate sulla facciata di Palazzo del Monte di Pietà, dalle 21 circa fino alle 24, quattro opere del Gruppo N: Marina Apollonio, Dinamica Circolare 6B, 1966 Marina Apollonio, Dinamica Circolare ESADECAGONO, 1970 Ennio Chiggio, Luce struttura - Interferenza 66 , 1966 Gruppo N (esecuzione Alberto Biasi), Strutturazione cinetica, 1964

L’OCCHIO IN GIOCO
Percezione, impressioni e illusioni nell'arte
Padova, Palazzo del Monte di Pietà
24 settembre 2022 – 26 febbraio 2023
sito internet: www.palazzodelmontepadova.com
Catalogo Silvana Editoriale

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI SU VIAVAINET